Azione antimicrobica

Il nanotitanio fotocatalitico, in presenza di luce che sia di origine solare o artificiale, acquisisce la proprietà di decomporre le cellule dei batteri, contrastando lo sviluppo microbico.

L’effetto battericida e virucida per azione fotocatalitica del TiO2 è dovuto alla formazione di Specie Reattive all’Ossigeno (ROS) tra cui il radicale idrossile HO. Le superfici trattate e la fotocatalisi decompongono la cellula dei batteri grazie al processo di ossidazione.

Questi ultimi ed i funghi, saranno eliminati anche in fase di preparazione. Efficace anche su batteri con spiccata resistenza ad antibiotici come ad esempio Staphylococcus Aureus oppure Escherichia Coli (intossicazione alimentare – meningite – setticemia ed altri batteri pericolosi per l’uomo). Il biossido di titanio non si degrada e mostra un effetto antibatterico e virucida a lungo termine.
In linea generale, la disinfezione mediante biossido di titanio è 3 volte più efficace di quella che si ottiene con il cloro e 1.5 volte dell’ozono.

VEDI ANCHE…